decreto balduzzi

Nell’Italia del gioco d’azzardo online la Lotteria vince

Lotteria-italia-2019

Lotteria-italia-2019

Si parla molto di gioco d’azzardo online e dei siti legali di casinò AAMS all’avanguardia. Ma nel mondo del gaming, tradizione e innovazione lottano ad armi pari. Da un lato ci si appassiona a cose impensabili un paio d’anni fa, come le scommesse sugli sport virtuali, e i casinò live. Tutte innovazioni che troviamo sui siti di gioco d’azzardo online.

Dall’altro i giochi tradizionali resistono e fanno registrare segnali positivi, anno dopo anno. Questi si pongono ai giocatori, con la stessa veste immutata nel corso dei decenni, o con abiti nuovi. A questa seconda categoria appartengono i tradizionali giochi di carte nella loro versione cash and go sul web. I migliori casinò online infatti propongono tavoli di scopa, tressette, asso piglia tutto, bestia.

Parlando di giochi della tradizione che attraversano gli anni immutati, vi è senz’altro la Lotteria Italia. Da oltre mezzo secolo, rappresenta il sogno irrealizzabile di tantissimi amanti del gioco.

La lotteria nazionale rientra così saldamente nelle tradizione che spesso non viene neanche considerata come gioco d’azzardo. In realtà lo è, dato che è un gioco basato sull’estrazione di numeri con premi in denaro.

 

La progenitrice del gioco d’azzardo online e non

Senza dubbio il gioco della lotteria è uno dei più antichi e può essere considerato una capostipite nel mondo del gioco d’azzardo, online o meno, a cui ci dedichiamo oggi.

La Lotteria Italia, resiste e combatte insieme a noi: delle 13 lotterie nazionali esistenti ancora negli anni 90, è l’unica superstite. E gode di ottima salute. In un mondo in cui il gioco d’azzardo online continua a crescere, la lotteria tiene testa alle migliori slot machine online a 5 rulli. Ed è uno di quegli eventi attesi dall’intero Paese senza distinzioni. Il 6 gennaio tutti aspettano l’estrazione destinata a cambiare la vita di diverse famiglie.

Pur restando sempre uguale, la Lotteria Italia mantiene il suo appeal grazie all’evoluzione dei premi. Nel 1957 un biglietto costava 500 lire e il primo premio ammontava a 100 milioni di lire. Nei primi anni 80 il costo del biglietto raddoppia ma il premio si quintuplica passando a 500 milioni. La cifra da sogno del miliardo viene introdotta nel 1986, con biglietti a 3 mila lire. Gli aumenti progressivi dei premi, portano ai 10 miliardi in palio, nel biennio 1998-2000.

lotteria-italia-biglietti

La lotteria con l’avvento dell’euro e del gioco d’azzardo online

Si comprende come i premi della lotteria prevedano cifre impossibili da vincere con il gioco d’azzardo online.

Nel primo anno del passaggio all’euro abbiamo una conversione pedissequa delle cifre in lire, infatti il biglietto costa 2,58 € invece di 5.000 lire mentre il premio diventa di 5 milioni di euro. Questo è rimasto invariato fino ad oggi, con l’eccezione dell’anno 2003 in cui a fronte di un biglietto da 3 euro il primo premio ammontava a 6 milioni.

Oggi per partecipare alla lotteria basta acquistare un biglietto da 5 euro caratterizzato da una combinazione di numeri e una serie in lettere. Poi bisognerà attendere il giorno dell’Epifania per sapere se si è tra i fortunati vincitori dei premi principali o secondari.

L’attesa è un altro elemento che caratterizza questo gioco che in questo è molto diverso dal gioco d’azzardo online in cui si sa subito se abbiamo vinto o perso. In caso si sia in possesso di un biglietto vincente bisognerà ritirare le vincite entro 180 giorni.

Capita non di rado che molti dei premi della Lotteria Italia non vengono riscossi. Ad esempio dal 2002 in poi, i premi non riscossi, ammontano a 27 milioni. Tra le curiosità si segnala proprio il fatto che nell’anno 2009 il vincitore del premio da 5 milioni di euro non lo ha mai riscosso.